Sconfiggere ritenzione idrica e gonfiore alle gambe

Bentornate carissime amiche e spose,

oggi affronteremo un tasto un po’ dolente. Si tratta di un “problemino” che affligge la maggior parte di noi donne e che, spesso, ci fa sentire a disagio o brutte.

Sto parlando della tanto odiata ritenzione idrica e del conseguente problema delle gambe gonfie.

Purtroppo, con l’estate molti inestetismi si accentuano maggiormente, un po’ a causa delle elevate temperature, un po’ perché, durante la stagione invernale, non siamo state molto attente ad alimentazione o stile di vita.

Ma siamo qui per cercare di capire cosa fare e come rimediare a questi piccoli problemi, per star meglio con noi stesse.

Ritenzione idrica: cos’è

Per prima cosa, bisogna capire cos’è la ritenzione idrica e vedere quali sono le cause che la scatenano.

La ritenzione idrica non è altro che un accumulo di liquidi tra le cellule del nostro corpo che ha, come conseguenza, un gonfiore anomalo (edema) di alcune zone del corpo, come cosce, glutei, addome.

Questo problema può essere legato sia alla circolazione sanguigna che linfatica.

Ritenzione idrica: cause

Tra le varie cause della ritenzione idrica ve ne sono alcune più importanti come disfunzioni cardiovascolari o renali o patologie del fegato.

La maggior parte delle volte, però, si tratta semplicemente di uno stile di vita scorretto e di un’alimentazione errata.

Per cui, basterà capire cosa fare e cosa non fare per combattere questo fastidioso inestetismo.

Ritenzione idrica: cosa non fare

Iniziamo subito da quei comportamenti che è opportuno ed indispensabile evitare per scongiurare o combattere la ritenzione idrica.

Sicuramente, al bando la vita sedentaria che porta inevitabilmente ad un accumulo eccessivo di liquidi.

Da evitare anche il fumo (che alla salute proprio non fa bene!) ed il consumo di alcolici.

Razionalizzate anche le dosi di caffè quotidiani. Uno al mattino va benissimo, al massimo uno ogni tanto nel primo pomeriggio, ma poi davvero basta!

Altra cosa di cui fare un uso ridotto è il sale.

Lo so, il sale insaporisce qualsiasi cibo, ma esistono le spezie che possono davvero fare la differenza. E, tra l’altro, molte spezie hanno proprietà benefiche favolose.

Inoltre, sono da evitare cibi salati come salumi, frutta secca salata, formaggi stagionati.

Attenzione anche ad alcuni farmaci (per esempio, quelli cortisonici) il cui utilizzo quotidiano potrebbe creare problemi di gonfiore e ritenzione.

Ritenzione idrica: cosa fare

La prima cosa indispensabile da fare se si vuol combattere o evitare la comparsa di ritenzione idrica è bere tanta acqua.

Bere fa bene all’organismo e idratarsi correttamente è la base dello star bene.

Non trascurate, quindi, questo consiglio!

Altra regola d’oro è quella di praticare regolarmente sport.

Ottimi gli sport d’acqua come nuoto, acqua gym, acqua spinning.

Ed ora che siete al mare, approfittatene facendo lunghe passeggiate in acqua.

Vanno benissimo anche sport aerobici come la corsa o la camminata veloce.

Favoloso è anche lo yoga che con le sue posizioni favorisce il drenaggio dei liquidi e la circolazione.

Come dicevamo prima, attenzione all’alimentazione.

Prediligete il consumo di frutta e verdura poiché ricchi di acqua.

Occorrono circa 5 porzioni al giorno.

Ottimo il consumo di banane (ricche di potassio) che stimolano la diuresi, di kiwi, melone, anguria, cetrioli, finocchi e pomodori.

Evitate, inoltre, scarpe troppo alte che non favoriscono di certo la circolazione e bevete tante tisane.

Scegliete erbe quali foglie di betulla e peduncoli di ciliegio, diuretici e molto consigliati contro l’accumulo di liquidi.

Bene amiche e spose, ora le basi per combattere e sconfiggere la fastidiosa ritenzione idrica le avete.

Spetta solo a voi mettere in pratica giornalmente questi consigli. Non sono più ammesse scuse.

Come potete vedere, non si tratta di cambiamenti drastici nell’alimentazione o nella vita di tutti i giorni.

Si tratta solo di piccoli accorgimenti che possono davvero far la differenza.

Provate e fatemi sapere.

 

RedLipsMakeUp